La storia dell’Impresa Zambuto

Lavori edili Agrigento

  • Ponteggio

    Dopo anni trascorsi ad apprendere i segreti del mestiere presso altri maestri muratori, il signor Alfonso nel 1976 decide di aprire l’Impresa Zambuto ad Agrigento, un’azienda edile tutta sua. Riesce così a coronare un sogno coltivato sin dall’età adolescenziale per poi trasmettere la stessa passione anche al figlio Samuele. Pian piano Alfonso Zambuto comincia ad acquistare le principali attrezzature da impiegare all’interno della sua impresa per metterle poi al servizio dei committenti e, se per quasi venti anni si occupa di appalti pubblici, successivamente punta a specializzarsi anche nel settore privato.

    Oggi, d’altronde, l’80 per cento dei lavori presi in carico dall’Impresa Zambuto ad Agrigento riguarda soprattutto condomini e opere in contesti privati. Oltre al papà Alfonso e al figlio Samuele, l’azienda competente in lavori edili può contare anche sul supporto di altri tre validi dipendenti, in particolare due muratori e un manovale. La passione ha spinto il giovane Samuele a intraprendere percorsi di specializzazione che gli consentono di acquisire sempre maggiori conoscenze nel campo dell’edilizia, fino a divenire anche operatore delle attrezzature impiegate durante le azioni di intervento all’interno dei cantieri. 


    È lo stesso Samuele, infatti, a guidare alcuni macchinari. Tra le altre prestazioni garantite dall’Impresa della famiglia Zambuto, si distinguono anche opere di coibentazione e sistemi a cappotto attuati con il solo scopo di migliorare l’isolamento dell’edificio. Periodicamente il team dell’azienda agrigentina si sottopone a corsi di aggiornamento e formazione non solo nell’ambito della sicurezza, ma anche per l’acquisizione di competenze sulle innovative tipologie di materiali impiegati nel settore di riferimento. I corsi sono prevalentemente collegati alla ditta italiana Kerakoll, leader mondiale nei prodotti e servizi per l'edilizia sostenibile.

    Nell’ampio raggio di azione in cui si muove l’attività della famiglia Zambuto, rientrano anche interventi di impermeabilizzazione, grazie a una solida collaborazione con l’azienda condotta da un altro figlio del signor Alfonso. Grazie all’impiego di un materiale specifico, noto come poliurea a spruzzo, è possibile trattare le superfici per renderle impenetrabili all’acqua, questo soprattutto nel caso in cui siano presenti fratture causate dalla dilatazione o dal restringimento cui può essere soggetto il supporto, ad esempio il cemento. Ricorrendo a materiale come poliurea a spruzzo si evita, dunque, il peggioramento della situazione.

    ; ;